Stabilire obiettivi specifici e misurabili

Il primo passo per dare vita ad una strategia digitale efficace è stabilire obiettivi specifici e misurabili. Che cosa vogliamo ottenere? Vogliamo aumentare la notorietà dell’azienda nel mercato di riferimento o in un nuovo mercato? Vogliamo raggiungere nuovi clienti, aumentare le vendite, ottenere più richieste di contatto?

In linea generale le aziende che si rivolgono a noi o devono costruire una digital strategy da zero o sono già presenti ed attive online, con un sito web e i profili social. Il problema che riscontriamo spesso è che da questi canali non riescono a raggiungere risultati concreti in termini di vendite, richieste di contatto e notorietà. Questo perché spesso utilizzano tali strumenti senza uno specifico obiettivo di business, senza seguire una strategia o un piano di Digital Marketing. Al contrario, ogni azione ed iniziativa messa in atto online deve far parte di un più ampio piano marketing ed essere orientata ad uno specifico obiettivo.

Come abbiamo detto, gli obiettivi che scegliamo devono essere in qualche modo misurabili. Il nostro metodo di lavoro consiste nell’individuare pochi, strategici indicatori (KPI) da utilizzare come metro di paragone per prendere decisioni durante una prima fase di testing. L’analisi di questi dati ci permette di valutare l’efficienza delle campagne digital attivate e di privilegiare la strategia più premiante.

Identificare il Target di riferimento

Altro punto fondamentale di una Digital Strategy di successo sono le persone, o meglio quelle persone che vogliamo raggiungere e coinvolgere: il nostro target. Parte del nostro lavoro consiste proprio nel definire il più precisamente possibile caratteristiche, interessi ed abitudini digitali di queste persone. Chi sono? Quali sono le loro aspettative nei confronti della tua azienda? In quali ore del giorno accedono alla rete?

In base al target individuato si dovrà modulare tono di voce e stile della comunicazione in modo da rendere il nostro messaggio facilmente comprensibile, assimilabile e capace di scatenare una reazione. Da ciò, si capisce come sbagliare la definizione del target possa portare ad un totale fallimento delle campagne digital promosse.

Il nostro approccio di studio e analisi del target, unito ad una buona dose di esperienza, creatività ed al monitoraggio continuo delle performance delle campagne, ci permette di correggere immediatamente il tiro in caso di bisogno.

Scegliere le strategie e i canali digitali da utilizzare

Il web mette a disposizione delle aziende numerosi canali attraverso i quali mettersi in contatto con i propri clienti, con il proprio target, e portarli a compiere una specifica azione: l’acquisto di un prodotto o servizio, l’invio di una richiesta d’informazione, la richiesta di un preventivo, ecc. Email, social network, annunci sui motori di ricerca, sito web, blog: questa pluralità di mezzi non deve però sfociare in un utilizzo smodato o intermittente.

Prima di riuscire a scegliere su quali canali digitali focalizzare la strategia di Digital Marketing, il nostro approccio prevede un attento studio del mercato di riferimento e svariati test con soluzioni diverse. Concedersi del tempo per provare è un grande vantaggio che il digitale mette a disposizione: sfruttiamolo come si deve! Solo con i risultati alla mano potremmo attribuire ad ogni canale l’importanza che merita all’interno del nostro piano marketing.

Una corretta strategia che attuiamo per i nostri clienti, che prevede però investimenti cospicui, è quella che viene definita Inbound Marketing. L’Inbound consiste nel corretto utilizzo di tutti i canali digitali (SEO, SEM, DEM e Social) per costruire un Funnel strutturato che aumenti notevolmente le percentuali di conversione.

Come creare un Funnel Marketing per una corretta strategia

Per creare un Funnel Marketing per una corretta digital strategy occorre immedesimarsi nella ricerca dell’utente. Dovremmo capire quale stimolo lo induca a cercare il nostro prodotto o servizio e quale possano essere tutte le possibili domande e richieste legate a ciò che offriamo.

Solo dopo questa analisi potremmo comprendere in quali momenti è opportuno essere presenti nel customer journey, il percorso che l’utente affronta e che lo porta alla conversione.

Un utile strumento per capire questo processo è Answer the Public: questo tool va oltre i più noti strumenti di ricerca keyword, analizzando le intenzioni di ricerca correlate degli utenti e dando spunti non solo per la redazione di calendario editoriale, ma anche per un’indagine preliminare come questa.

Ovviamente non esiste un’unica strategia che possa essere adatta a tutti i tipi di prodotti e a tutte le aziende, ma varia a seconda del servizio che offriamo e degli obiettivi a lungo, medio e breve periodo che ci siamo prefissati.

Un esempio di Funnel tipico da integrare in una digital strategy potrebbe essere questo:

  1. Creazione, sviluppo e ottimizzazione in ottica SEO di una Landing page con l’obiettivo di generare contatti e inviare preventivi/informazioni su un determinato prodotto o servizio.
  2. Investimento in campagne di advertising per generare traffico sulla Landing.
  3. Invio di un’email automatica di risposta correlata da un preventivo o informazioni su quanto richiesto.
  4. Attivazione di campagne di remarketing per 2 settimane.
  5. Contatto diretto dopo 2 settimane da parte del Customer care aziendale per personalizzare il preventivo o proporre un’offerta al cliente.

Questo è un esempio di Funnel dove l’obiettivo (acquisire un lead e profilarlo) non viene mai perso di vista. In questo strategia è evidente come vengano integrati diversi canali sia online (SEO, advertising, email) che offline (contatto da parte del Customer care): la tendenza in futuro non sarà quella di soppiantare definitivamente i canali offline con quelli digital, ma di trovare la giusta sinergia tra i due, nell’ottica di progettazione di quello che viene definito come Piano di marketing globale.

Integrare la Digital Strategy in un Piano marketing globale

Non dimentichiamo che obiettivi e persone, punti chiave di una strategia digitale di successo, si evolvono tanto nel mondo virtuale quanto nel mondo reale. Ogni azione digitale deve essere parte integrante di un piano marketing più ampio che preveda anche attività offline ed il supporto di un calendario operativo ben strutturato.

E’ sbagliato pensare che gli effetti della Digital Strategy si limitino alla sola sfera online. Se studiata e messa in atto in maniera efficace, i suoi risultati sono ben visibili nel fatturato globale di un’azienda: un sito web ben strutturato, infatti, può diventare un ottimo catalogo online utile anche per un’attività commerciale standard, dove le persone e i valori che riescono a trasmettere fanno sempre la differenza!

Vuoi condividere con noi le tue idee?
Siamo qui per ascoltarti